Resi e spedizioni

Come avvalersi del diritto di recesso

Al cliente di STEACOM che agisca in qualità di Consumatore è attribuito il diritto di recesso dal contratto, così come previsto dalla nuova direttiva 2011/83/UE, implementata in Italia con IL D. LGS. 21 FEBBRAIO 2014, N. 21.
Si precisa che questo diritto è riservato soltanto alle persone fisiche, cioè a quei consumatori privati che agiscano per scopi estranei alla propria professione. Non è previsto diritto di recesso per le persone giuridiche e fisiche che agiscano, in riferimento al contratto di acquisto, in ambito professionale.

Per esercitare il diritto di recesso il consumatore che ha effettuato un acquisto dovrà comunicare tramite mail info@steacom.it  oppure tramite fax al NUMERO DI FAX la volontà di recedere dall'acquisto entro 14 giorni dalla data di ricevimento della merce.

Una volta ricevuta la comunicazione, il servizio clienti contatterà rapidamente il cliente comunicandogli le modalità per il rientro della merce.
Il cliente dovrà effettuare tempestivamente la spedizione avendo cura di imballare con attenzione la merce, dove possibile inserendola in una scatola esterna evitando di danneggiare la confezione originale con nastri adesivi, etichette etc. Il prodotto dovrà essere restituito nella confezione originale completa di tutte le sue parti ed accessori, istruzioni e altro.

Le spese di spedizione e la responsabilità della merce durante la spedizione, come previsto dalla legge, sono a carico del cliente: si consiglia per tanto di assicurare i prodotti durante la spedizione presso il corriere prescelto. In caso di danno da trasporto avvenuto durante la restituzione, STEACOM, lo comunicherà  al Cliente entro cinque giorni lavorativi dal ricevimento della merce. Ciò consentirà al cliente di sporgere denuncia al corriere utilizzato per il trasporto. La merce danneggiata sarà resa disponibile per la restituzione e la richiesta di recesso verrà contemporaneamente annullata. 

La merce restituita, una volta arrivata presso il magazzino di STEACOM, sarà esaminata per valutare eventuali danni o manomissioni non derivanti dal trasporto. Qualora la confezione e/o l'imballo originale risultino rovinati, Il Fornitore provvederà a trattenere dal rimborso dovuto una percentuale, comunque non superiore al 25% dello stesso, quale contributo alle spese di ripristino. 

A parte le eventuali spese di ripristino per danni accertati , il Fornitore provvederà a rimborsare entro 14 giorni l'interno importo del bene acquistato nelle modalità pattuite con il cliente